Chirurgia Estetica Genitale Femminile

Vaginoplastica

La cura dell’estetica dei genitali femminili,  è oggi in costante aumento.  La Chirurgia Intima Femminile comprende interventi mini-invasivi dei genitali e spesso si associa alla chirurgia mini-invasiva dell’incontinenza urinaria.

 L’aspetto dei genitali femminili a causa di fattori congeniti oppure per il trascorrere dell'età  o anche  semplicemente per motivi legati alla gravidanza, può non  corrispondere più all'immagine di se della donna. Si possono generare, quindi, sensazioni di frustrazione ed imbarazzo.

Inoltre, una imperfezione delle proprie parti intime o l' incontinenza urinaria può spesso incidere in modo negativo nell’ambito della sfera sessuale e delle relazioni di coppia

Scegliere di migliorare l’estetica dei genitali per una donna significa quindi spesso riappropriarsi di una immagine sicura e tranquilla eliminando l’imbarazzo che alcuni difetti provocano nella vita di relazione.

Gli  interventi di chirurgia intima vaginale sono rappresentati dalla vaginoplastica, il ringiovanimento vaginale per rafforzare i muscoli della vagina quando hanno perso tonicità. Lo scopo di questi interventi chirurgici è sia il rimodellamento estetico dei genitali femminili, sia il miglioramento della soddisfazione sessuale della donna.

Le più giovani spesso richiedono la labioplastica, cioè il rimodellamento delle piccole labbra, sempre più in primo piano grazie all’epilazione brasiliana (epilazione totale genitale). Le più mature invece chiedono al bisturi sollievo alla secchezza, oltre che più tono vaginale. 

La chirurgia delle piccole labbra permette di modellare le piccole labbra.

Foto Vulva

La chirurgia estetica intima femminile e l’uroginecologia consentono anche  il ripristino dello stato di verginità attraverso la ricostruzione dell’imene, la liposuzione del pube, l’esaltazione del Punto G ed il ripristino della continenza urinaria.